AttivaMENTE: un nuovo percorso verso l’invecchiamento attivo

 

Il CIPES in partenariato con Gruppo Arco ha predisposto il progetto AttivaMENTE: un nuovo percorso verso l’invecchiamento attivo finanziato dalla Regione Piemonte tramite l’“Avviso pubblico per la selezione di progetti, attività ed iniziative innovative in favore dell’invecchiamento attivo”

Il progetto prevede lo sviluppo di un Centro diurno per l’invecchiamento attivo.

Collabora al progetto l’Associazione Cultura e Salute

Il progetto riguarda persone in assenza di disturbo cognitivo anche lieve ma con possibile rischio di disturbo cognitivo. È stato programmato per un totale di 60 partecipanti che rientrino nella fascia d’età over 65; le candidature al progetto saranno tramite segnalazione di medici di medicina generale e di associazioni e/o progetti presenti sul territorio di riferimento.

Tutte le attività sono gratuite.

L’ attività inizierà nel mese di ottobre 2023.

Ambito territoriale coinvolto: Città Metropolitana di Torino

Luoghi dell’attuazione del progetto: Gruppo ARCO: Via Luigi Capriolo, 18, 10139 Torino TO, Centro Sportivo Robilant, P.za di Robilant Carlo Generale, 16, 10141 Torino TO

Le attività previste sono:

  1. Attività di stimolazione cognitiva

Il percorso di stimolazione cognitiva proposto offre la possibilità di partecipare a incontri periodici di stimolazione cognitiva ed emotiva, strutturati e seguiti con il sostegno di neuropsicologi specializzati. Gli esercizi proposti sia in formato cartaceo sia computerizzato, sono stati strutturati e calibrati sulle capacità dei singoli pazienti e riguardano varie funzioni cognitive, tra cui: memoria, velocità di elaborazione dell’informazione capacità di pianificazione, ragionamento, attenzione e capacità linguistiche.

  1. Attività motoria

Il progetto prevede tre corsi gestiti da professionisti, dedicati all’esercizio motorio all’interno di uno spazio sito nel Centro Sportivo Robilant, su 10 mensilità e con frequenza settimanale, dedicati a: pilates, ginnastica dolce e risveglio muscolare.

  1. Promozione di piani alimentari sani e stili di vita salutari

La proposta prevede incontri calendarizzati mensilmente riguardo a temi scientifici e medici che possano informare i partecipanti sulla fisiologia dell’invecchiamento, i cambiamenti che si verificano nel corpo e l’efficacia dell’impatto in relazione con lo stile di vita condotto.

I temi trattati saranno:

  • Promozione di stili di vita sani

  • Informazione e descrizione di piani alimentari efficaci ed equilibrati

  • Promozione di abitudini quotidiane salutari utili alla gestione dello stress, alla prevenzione di incidenti domestici e alla sicurezza generale

  1. Attività di socializzazione

Il Centro Sportivo Robilant, in cui si svolgeranno molte attività del progetto è dotato di un ristorante/bar e di spazi in cui è possibile condividere momenti di interazione e confronti fra gli stessi beneficiari.

In particolare si prevedono colloqui di gruppo, PEI (Piani Educativi Individualizzati), momenti di scambio e interazione tra i partecipanti.

  1. Attività di Educazione fra pari

I formatori sono sia anziani sia caregiver disponibili a condividere le loro esperienze dei benefici ottenuti grazie alla partecipazione ai percorsi di invecchiamento attivo e di stimolazione cognitiva. Il progetto prevede incontri organizzati mensilmente nei quali si prevede condivisione fra pari.

– in cosa consiste l’innovatività della proposta

La metodologia della stimolazione cognitiva risulta efficace al fine di favorire percorsi di invecchiamento attivo. Gli esercizi proposti sia in formato cartaceo sia computerizzato, sono strutturati e calibrati sulle capacita’ delle singole persone e riguardano varie funzioni cognitive, tra cui: memoria, velocita’ di elaborazione dell’informazione, capacita’ di pianificazione, ragionamento, attenzione e capacita’ linguistiche.

Ulteriore elemento innovativo del progetto presentato risiede nella solida sinergia costruita fra enti presenti sul territorio: risulta fondamentale accrescere collaborazioni fra realtà territoriali per poter incrementare la rete sociale utile a offrire più servizi ai partecipanti e ad accrescere spazi e momenti di socializzazione.

– possibili effetti moltiplicatori (potenzialità di riproducibilità e di sviluppo)

Il progetto AttivaMENTE è caratterizzato da un taglio multidisciplinare in un’ottica di replicabilità e sostenibilità. La sinergia promossa con altri enti presenti sul territorio sviluppa la possibilità di riproporre l’idea progettuale in altri ambiti territoriali di riferimento, mantenendo il focus sul fenomeno della stimolazione cognitiva, sociale e motoria e della promozione dell’invecchiamento attivo.

Questa esperienza può considerarsi replicabile anche in contesti e comunità più ampi, perché le attività proposte mirano al miglioramento generale del benessere della persona e sviluppano in completezza i principali ambiti di vita dell’essere umano.

Realizzato con il contributo della Regione Piemonte